Metodologia

I riferimenti normativi  circa  le regole da adottare in materia di revisione contabile trovano il loro riferimento nel Decreto Legislativo 27 gennaio 2010, n. 39 “Attuazione della direttiva 2006/43/CE, relativa alle revisioni legali dei conti annuali e dei conti consolidati, che modifica le precedenti direttive 78/660/CEE e 83/349/CEE, e che abroga la direttiva 84/253/CEE”. Tale decreto è stato successivamente modificato dal Decreto Legislativo 17 luglio 2016, n. 135 “Attuazione della direttiva 2014/56/UE che modifica la direttiva 2006/43/CE concernente la revisione legale dei conti annuali e dei conti consolidati” .

Il DLgs n.39/2010 prevede all’ art. 11, comma 1, che in Italia la revisione legale sia svolta in conformità ai principi di revisione internazionali adottati dalla Commissione europea ai sensi dell’ art. 26, paragrafo 3, della direttiva 2006/43/CE, come modificata dalla direttiva 2014/56/UE. Ai sensi dell’ art. 11, comma 2, del Decreto, in attesa che la Commissione europea adotti i principi di revisione internazionali come sopra indicato, la revisione legale è svolta in conformità ai principi di revisione elaborati, tenendo conto dei principi di revisione internazionali, da associazioni e ordini professionali congiuntamente al Ministero dell’ economia e delle finanze e alla Commissione Nazionale per le Società e la Borsa (Consob), e adottati dal Ministero stesso, sentita la Consob.

Tale articolo ha costituito il primo riferimento normativo circa le modalità tecniche di svolgimento della revisione contabile, in precedenza disciplinate da regolamenti o, in alcuni casi, da prassi di settore. In esecuzione dell’art.11 sono stati quindi predisposti ed adottati con Delibere della Ragioneria Generale dello Stato (la prima  il 23 dicembre 2014)  i principi di revisione ISA Italia, allineati alle best practice internazionali (gli International Standards on Auditing). Gli ISA Italia, sotto elencati, disciplinano l’intero ciclo della revisione del bilancio, dall’accettazione dell’incarico sino all’emissione della relazione. L’attività di revisione legale deve essere svolta esclusivamente nel rispetto di tali norme tecniche, da aggiungere ai principi generali di comportamento del revisore specificamente riportati nel DLGs  n.39/2010.

 

Introduzione ai Principi di Revisione Internazionale (Isa Italia)

 

A completamento delle note metodologiche si deve tener presente che tutte le attività di attestazione (diverse dalla revisione legale) svolte dalla Revicont sono svolte secondo i principi di revisione applicabili nella fattispecie secondo le best practice internazionali (ISRE per le revisioni limitate, ISAE per le attività di attestazione su dati diversi da quelli di bilancio; ISRS per procedure di revisione concordate). Gli operatori economici richiedono sempre più servizi di revisione specifici che Revicont offre sempre nel rispetto delle norme tecniche di riferimento, ciò a garanzia della qualità del lavoro svolto e soprattutto della qualità del servizio offerto al cliente.